Consigli e disposizioni di pulizia nell’uso quotidiano

Manutenzione luce di emergenza

Autonomia di 1 h con una batteria, 3 h con due batterie. Verificare regolarmente la funzionalità! Scaricare completamente le batterie almeno 1 volta all’anno. Non riscaldare le batterie e i gruppi di continuità oltre i valori indicati sulla scatola.

Pulizia e cura dei vetri

È possibile pulire la fila luminosa continua con qualsiasi detergente per vetri reperibile in commercio; la pulizia deve essere eseguita a intervalli regolari perché non si verifichi una riduzione del fascio luminoso. Si consiglia di sostituire ogni 2 anni i tubi delle lampade di generazione T8, poiché trascorso questo tempo la loro potenza luminosa si riduce sensibilmente. Le lampade di nuova generazione T5 (14, 28, 35 Watt) durano molto di più e mantengono più costante la propria potenza luminosa. Tenere in considerazione il colore della luce desiderato. Standard: 840 bianco chiaro.

Piastre a soffitto e piastre a volta

A seconda della versione ordinata, i pannelli sono smontabili o fissi. È possibile rimuovere solo i pannelli smontabili. Per le operazioni di smontaggio occorre adottare misure precauzionali affinché tutti gli elementi vengano riposizionati come prima al momento del rimontaggio. A tal fine si consiglia di etichettare i pannelli in modo conforme al piano di revisione.

Pulizia e cura dell’acciaio nichel-cromo

L’acciaio nichel-cromo utilizzato per le cappe per cucine e i soffitti di ventilazione EMK 1.4301 è particolarmente facile da curare, ma è bene non ometterne la pulizia puntuale e accurata. In questo modo manterrà sempre il suo aspetto pulito e fresco.

Pulizia e cura dell’alluminio anodizzato.

L’alluminio anodizzato utilizzato per le cappe da cucina e i soffitti di ventilazione EMK può cambiare il suo bell’aspetto con l’accumulo di sporco, grasso o con l’esposizione a sostanze aggressive presenti nell’aria di scarico della cucina. Una superficie di alluminio anodizzato ben curata manterrà a lungo il suo aspetto gradevole. È dunque indispensabile trattare le lamiere in alluminio anodizzato a intervalli regolari. Le superfici molto sporche e rimaste tali per lungo tempo diventano difficili da pulire senza grande sforzo e senza essere danneggiate. Il grado di sporcizia dipende dall’utilizzo della cucina (cotture in forno, a fuoco lento o alla griglia). L’intervallo di pulizia dovrà essere stabilito in funzione dell’utilizzo della cucina.

Alluminio, verniciato a polvere

Per la pulizia e la cura valgono gli stessi criteri descritti per l’alluminio, ma occorrerà fare attenzione a non utilizzare detergenti abrasivi (che strofinino o graffino la superficie). Si dovrà inoltre considerare che l’intervallo di pulizia dovrà essere più breve se le tonalità di colore sono molto chiare (es. bianco puro RAL 9010) per evitare una modifica visibile del colore.

Per informazioni dettagliate sulla pulizia, consultare la scheda di pulizia riportata a fianco.

 

I filtri devono essere puliti in lavastoviglie almeno una volta alla settimana a seconda del grado di sporco. 

Requisiti per il detergente

  • non deve essere aggressivo sul fondo, neppure in caso di azione prolungata e di asciugatura e non deve modificare la tonalità di colore e la struttura
  • non deve avere effetto abrasivo, neppure in caso di sporco ostinato, come le incrostazioni
  • deve essere efficace in un ampio intervallo di concentrazioni (nel caso di prodotti da diluire)
  • deve essere altamente efficace in caso di sporcizia, soprattutto quella provocata da grasso e albume
  • deve modificare meno possibile vetro, guarnizioni ecc.
  • non deve irritare la pelle e le vie respiratorie e deve essere atossico per tutelare l’ambiente, deve essere privo di fosfati, biodegradabile, a PH neutro
  • deve essere non infiammabile e semplice da usare e da conservare.

Avvertenze di sicurezza / operazioni di manutenzione

Per tutti gli interventi sui nostri prodotti, attenersi alle normative applicabili in materia di prevenzione degli infortuni. Nell’area di lavoro non deve sostare nessuno, se non l’addetto alla manutenzione. Assicurarsi inoltre di aver staccato l’alimentazione elettrica e di indossare guanti di protezione. Se si devono rimuovere separatori del grasso e pannelli, disattivare l’impianto di ventilazione fino al rimontaggio di tali elementi.

Controllare regolarmente tutti i punti di sospensione e di appoggio. EMK non esegue calcoli statici né lavori di ingegneria statica.

I componenti danneggiati come le lastre del soffitto, i pannelli, i filtri a mulinello, i contenitori di raccolta del grasso, i profili, i vetri di copertura, gli elementi delle lampade o gli involucri di isolamento devono essere sostituiti tempestivamente da personale specializzato.

Le operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti installati presso il committente, come ad es. della rete di canali di aerazione, non sono oggetto della presente documentazione.

Si raccomanda di combinare il sistema di copertura con un sistema di estinzione degli incendi adeguato.

Assistenza EMK in loco:

Il nostro team di assistenza tecnica qualificata e il nostro ufficio progettazione sono a vostra disposizione in qualsiasi momento per adeguamenti al sistema del soffitto di ventilazione.
 
I prodotti EMK si contraddistinguono sostanzialmente per la cortesia e la competenza dell’assistenza tecnica. L’uso accurato e la pulizia regolare normalmente sono sufficienti per dimenticare per anni l’esistenza del servizio di assistenza tecnica della EMK. Il presente manuale è soggetto a modifiche effettuabili in qualsiasi momento. Controllare sempre la versione più aggiornata sulla nostra homepage www.emk.ch!